Installazione e Configurazione Iniziale

Panoramica / Funzioni Generali

Stampati, Report, Etichette, Creazione Barcode

Scontrino Elettronico Senza Registratore Telematico, Ricevute Fiscali Elettroniche, Documento Commerciale Online, Lotteria degli Scontrini

Fatturazione Elettronica Gratuita

Inviare Documenti e Promozioni per E-mail

Funzioni GDPR

BackUp e Ripristino dei Dati / Trasferimento Dati su altre Postazioni

 Configurazione MultiPostazione – Lavorare Contemporaneamente da più postazioni

Extra

Software Gestionale per Registratori di Cassa e Stampanti Fiscali RCH ed MCT

Stampa lo Scontrino Fiscale sulla tua stampante fiscale o registratore di cassa RCH direttamente dal tuo Software Gestionale Nabirio

RCH ITALIA è la storia delle soluzioni per il punto cassa in Italia

RCH Italia rappresenta l’incontro naturale tra novità tecnologiche ed il mondo della gestione del punto cassa, ha saputo adeguare le nuove tecnologie ai registratori di cassa e viceversa con modalità sempre compatibili alla propensione all’utilizzo della tecnologia degli operatori ed utilizzatori finali.
Ha saputo utilizzare l’innovazione tecnologica come strumento della ricerca della bellezza.
Riferimento costante, affidabile, sicuro per gli operatori del settore.
RCH è sicuramente uno dei marchi più diffusi in Italia per Stampanti Fiscali e Registratori Telematici.

 

MODELLI DI REGISTRATORE TELEMATICO RT E STAMPANTI FISCALI SUPPORTATE DAI SOFTWARE GESTIONALI NABIRIO:

E’ possibile interfacciare i registratori di cassa telematici e le stampanti fiscali RCH ai software gestionali Nabirio (Nabirio Gaveira, software gestionale per artigiani e commercianti ) con l’ausilio del software RCH MultiDriverServer accoppiato all’estensione NabirioRCHMDS.

MultiDriverServer è il software che permette di collegare il Registratore Telematico al pc e ne gestisce la comunicazione.

NabirioRCHMDS è una estensione che permette di inviare in stampa a MultiDriverServer gli scontrini elettronici e scontrini cortesia direttamente dai software gestionali Nabirio .

 

MODELLI DI REGISTRATORE TELEMATICO E STAMPANTE FISCALE SUPPORTATI DA MULTIDRIVER SERVER:

MODELLI DI MARCA RCH:
  • ASSOMEC
  • GLOBE (serie)
  • I-GLOBE
  • I-SWING
  • MINI PRINT! F
  • ONDA (serie)
  • PRINT! F
  • SWING
  • TILL
  • TOUCH ME
  • WALL E
  • WALL-E MEC

 

-> PER I MODELLI DI MARCA MCT (Pagina Dedicata )<-

 

Esistono sul mercato anche altri modelli di registratori di cassa interfacciabili con il software MultiDriverServer: il tuo tecnico di fiducia saprà fornirti le indicazioni necessarie.

 

Come si interfacciano i software gestionali Nabirio al registratore di cassa o alla stampante fiscale RCH ?

Per la corretta installazione e collegamento del registratore di cassa o stampante fiscale RCH al pc è necessario rivolgersi al rivenditore / installatore del registratore di cassa.

Una volta installato correttamente il misuratore fiscale / stampante fiscale al pc il tecnico dovrà installare e configurare il pacchetto della RCH MultiDriverServer inserendo correttamente le impostazioni sulla porta utilizzata (USB o LAN). GUIDA DOWNLOAD, INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE MULTIDRIVERSERVER

Quando il registratore di cassa RCH è correttamente collegato al pc ed il software RCHMultiDriverServer è installato e configurato è necessario configurare l’estensione NabirioRCHMDS inserendo i parametri di indirizzo file scontrino e reparti nel nuovo Pannello che apparirà tra le schede Impostazioni del software. GUIDA CONFIGURAZIONE NABIRIORCHMDS

Per procedere all’acquisto dell’estensione recarsi alla pagina: ACQUISTA NABIRIORCHMDS

 

LINK UTILI:

Sito Web Produttore Registratori di Cassa RCH: http://www.rch.it

Sito Web Software Gestionale Nabirio Gaveira: https://www.nabirio.com/it/gaveira

 

Con i Software Gestionali Nabirio Realizzi, Invii al SdI e Conservi Digitalmente le Fatture Elettroniche senza costi o abbonamenti!

La Fatturazione Elettronica è davvero Gratuita con i Software Gestionali Nabirio

PERCHE’ SIETE GLI UNICI AD OFFRIRE GRATUITAMENTE IL SERVIZIO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA?

Le prime ed ormai obsolete specifiche sulla fatturazione elettronica erano poco chiare: si parlava esclusivamente di canali di trasmissione, di firma digitale, di conservazione per 15 anni; Il servizio di invio tramite email PEC era poco menzionato e non esisteva un servizio gratuito di conservazione digitale (lanciato dall’Agenzia delle Entrate qualche mese fa). Le software house in base a quelle specifiche hanno affrontato per tempo la realizzazione di piattaforme informatiche complesse e costose (software per il commercialista, software per il cliente finale, server sempre online per l’invio, server per la conservazione) che adesso devono ovviamente riuscire a vendere per rientrare dei costi sostenuti.

Al contrario noi abbiamo deciso di attendere e sviluppare le funzionalità di fatturazione elettronica supportando le più moderne specifiche dell’agenzia delle entrate per poterti offrire la possibilità di continuare ad emettere fatture e conservarle senza alcun costo!

CHI È OBBLIGATO AD ADOTTARE IL NUOVO SISTEMA DI FATTURAZIONE ELETTRONICA?

Tutte le partite iva, tranne gli appartenenti a regime di vantaggio / dei minimi o forfettario, dovranno, dal 1° Gennaio 2019, emettere esclusivamente fatture in formato elettronico.

COS’È LA FATTURA ELETTRONICA?

La fattura elettronica è un file xml scritto seguendo una convenzione che permette ad un computer di comprenderne facilmente il contenuto (molto meno a noi umani).

COSA CAMBIA CON LA FATTURA ELETTRONICA?

Invece di creare, stampare in formato cartaceo e consegnare al cliente la fattura, dovrai, creare il file in formato xml ed inviarlo per e-mail PEC, non al cliente, ma ad un sistema informatico dell’Agenzia delle Entrate (chiamato Sistema di Interscambio) che controllera’ la fattura, ne registrera’l’emissione e provvedera’ad inviarla al cliente finale.

QUALI SONO I VANTAGGI DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA?

Fin da subito la fatturazione elettronica porterà numerosi vantaggi: agli operatori in regime di contabilità semplificata che emettono solo fatture viene meno l’obbligo di tenere i registri iva, si limitano gli errori di compilazione ed acquisizione manuale delle fatture ed, ovviamente, si elimina il consumo della carta.

DI COSA HO BISOGNO PER POTER FATTURARE CON I SOFTWARE NABIRIO?

E’ necessario possedere almeno i moduli “Documenti Fiscali di Vendita”, “Clienti”, ed “Email” . Devi inoltre avere attiva una casella di posta elettronica certificata (PEC).

DEVO ACQUISTARE LA FIRMA DIGITALE?

No. Le ultime specifiche chiariscono che “il sistema effettuerà controlli sulla firma digitale del documento solo se presente” – in altre parole, non è obbligatorio firmare digitalmente il file xml di fattura elettronica, non è quindi obbligatorio acquistare la firma digitale.

COS’È IL CODICE IDENTIFICATIVO SDI O CODICE DESTINATARIO?

Il codice identificativo o codice destinatario è un codice assegnato dal sistema di interscambio dell’agenzia delle entrate. E’ usato in alternativa all’indirizzo email PEC del cliente per indicare al sistema di interscambio a chi e come recapitare la fattura. Quando compili una fattura il campo “codice destinatario” deve sempre essere compilato: con il codice di 7 cifre comunicato dal cliente oppure con 7 zeri se il cliente ha comunicato il suo indirizzo email PEC o si tratta di un cliente consumatore finale o in regime di vantaggio / forfettario.

CHI RILASCIA IL CODICE IDENTIFICATIVO SDI? E’ OBBLIGATORIO AVERE UN CODICE IDENTIFICATIVO?

Il codice identificativo è rilasciato dall’agenzia delle entrate. Non è necessario possedere un codice identificativo, basta fornire l’indirizzo PEC (preventivamente registrato sul sito dell’agenzia delle entrate)

COME INVIO LA FATTURA?

Per inviare il file xml di fattura elettronica devi possedere ed aver configurato nel tuo software Nabirio una casella email PEC: se possiedi una partita iva al 99% possiedi già anche la casella email PEC. Crei il file xml con il tuo software gestionale Nabirio e potrai inviarlo al Sistema di Interscambio in un clic (se lo desideri anche in copia pdf al cliente). Attenzione: se invii la fattura soltanto al cliente e non al sistema di interscambio dell’agenzia delle entrate la fattura in questione è da considerarsi non emessa! Tutte le fatture inviate al SdI e da esso accettate sono da considerarsi emesse.

Se il Cliente non possiede una Pec

  • Inviare la Fattura al SdI ai fini dell’ Emissione
  • Comunicare al Cliente che deve prendere visione della Fattura nella sua Area sul sito dell’Agenzia delle Entrate
  • Inviare tramite Email o consegnare manualmente al Cliente copia della Fattura in Formato PDF

E LA CONSERVAZIONE DIGITALE? COME CONSERVO LE FATTURE?

Per legge sia chi emette che chi riceve una fattura elettronica è obbligato a conservarla elettronicamente. La conservazione elettronica non è la semplice memorizzazione su PC del file della fattura, bensì un processo regolamentato tecnicamente dal Codice dell’Amministrazione Digitale. Con il processo di conservazione elettronica a norma, infatti, si avrà la garanzia – negli anni – di non perdere mai le fatture, riuscire sempre a leggerle e, soprattutto, poter recuperare in qualsiasi momento l’originale della fattura stessa.

DEVO ACQUISTARE UN SERVIZIO DI CONSERVAZIONE DIGITALE?

L’Agenzia delle Entrate mette gratuitamente a disposizione un servizio di conservazione elettronica a norma per tutte le fatture emesse e ricevute elettronicamente attraverso il Sistema di Interscambio. Devi semplicemente attivare il servizio dall’area dedicata (in fondo all’articolo le guide illustrate sui servizi gratuiti dell’agenzia delle entrate). Attivando il servizio gratuito di conservazione, le fatture inviate al sistema di interscambio verranno automaticamente conservate digitalmente per 15 anni.

 

GUIDE CORRELATE:

 

 

creare xml fattura elettronica gratis

Come creare ed inviare al SdI (Sistema di Interscambio) il file xml di Fattura Elettronica ed in Copia al Cliente (in formato pdf) in un clic!

 

I software gestionali Nabirio ti permettono di realizzare ed inviare in un clic le fatture in formato elettronico secondo le ultime specifiche dell’Agenzia delle Entrate (1° Luglio 2022).

Realizzare una fattura elettronica è semplicissimo:

Fai clic sul menù Doc.Vendita->Aggiungi Doc.Fiscale

Assicurati che nel menù a tendina “Tipo Documento” sia selezionato il valore “Fattura”, compila normalmente la fattura inserendo il cliente (potrai sceglierlo dall’anagrafica oppure crearne uno nuovo), i prodotti ed i servizi ed eventuali spese. Durante la compilazione (e fin tanto che non salverai la fattura cliccando “Salva e Chiudi” e poi “Chiudi ed Emetti”) il pulsante “Fatt.Elettronica” rimane disabilitato.

 

 

Dopo che la fattura viene Chiusa ed Emessa, il pulsante “Fatt.Elettronica” si attiva e sarà possibile in un clic creare il file xml di fattura elettronica secondo le ultime specifiche

 

 

 

 

Se la generazione del file xml va a buon fine viene aperta la cartella contenente al file appena creato:

 

 

 

Al contrario, se i controlli sulla fattura (il software effettua gli stessi controlli del SdI per prevenire gli scarti) rilevano delle incongruenze nei dati (es. Dati Licenza o Dati Cliente mancanti/errati) viene mostrato un messaggio di errore con la lista dei valori da modificare:

 

 

Una volta realizzato il file xml di fattura elettronica è possibile inviarlo al SdI per la registrazione ed emissione ed in copia pdf al Cliente (consigliato) facendo clic su “Invia per Email” – il software precompilerà due email separate: una per il Sistema di Interscambio dell’agenzia delle entrate con in allegato la fattura elettronica in formato xml, ed un’altra email indirizzata al cliente con in allegato la fattura in formato pdf:

 

 

 

Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, il Sistema di Interscambio dovesse scartare la fattura riceverai una email sul tuo indirizzo PEC che ti notifica lo scarto. Dovrai semplicemente correggere l’errore che ha causato lo scarto (Cliccando Modifica e poi Annulla sulla fattura, ricorda se passato qualche giorno dallo scarto di modificare anche la data di emissione) – cliccare poi nuovamente il pulsante Fatt.Elettronica e Genera Fattura – il software, secondo le specifiche dell’agenzia delle entrate, genererà un nuovo file xml con nome diverso (il SdI richiede un nome file univoco per ogni invio, ovviamente il numero fattura rimarrà lo stesso).

 

 

 

 

Reinvia, con il pulsante “Invia per Email” al SdI il file appena generato.

 

 

GUIDE CORRELATE:

 

 

 

 

Per poter Inviare e Ricevere Notifiche di Posta in Arrivo e-mail PEC  con Nabirio Gaveira è necessario configurare correttamente le impostazioni della propria casella di posta elettronica certificata.

 

Per inserire in Gaveira le impostazioni email PEC corrette:

Menu Email -> Impostazioni Email/PEC -> PEC -> Apri Impostazioni

 

La schermata di Impostazioni Email PEC e’ suddivisa in 3 Sezioni:

  • CREDENZIALI D’ACCESSO PEC: Username e Password della casella PEC
  • IMPOSTAZIONI PARAMETRI TRASMISSIONE: Configurazione SMTP per Invio PEC e IMAP per ricezione Notifiche
  • INDIRIZZO SISTEMA DI INTERSCAMBIO: Indirizzo Email da utilizzare per Inviare Fatture Elettroniche al Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate

 

 

ATTENZIONE

Il Sistema di Interscambio assegna ad ogni Operatore Iva un indirizzo email specifico dove inviare le Fatture Elettroniche.

L’indirizzo per il primo invio e’ sdi01@pec.fatturapa.it, in risposta riceverai il nuovo indirizzo email ( da inserire nel campo Indirizzo SdI ) per i successivi invii delle Fatture Elettroniche.

E’ il SdI a consegnare al Cliente la Fattura, riceverai all’indirizzo email di invio (tua PEC) la notifica di emissione e consegna Fattura Elettronica.

 


 

Configurazione Gaveira per caselle @pec (Aruba)

 

Attenzione: se possiedi l’app aruba pec per la gestione della pec da smartphone devi disattivare la verifica in due passaggi altrimenti l’invio e ricezione non funzioneranno: GUIDA DISATTIVAZIONE

 

USERNAME: tuonomeutente@pec.it

PASSWORD: tuapassword

RICHIESTA AUTENTICAZIONE: si

CONNESSIONE SSL: si

SERVER SMTP: smtps.pec.aruba.it

PORTA: 465

IMAP RICEZIONE: imaps.pec.aruba.it

PORTA IMAP RICEZIONE: 993

 

Configurazione Gaveira per caselle @legalmail

USERNAME: tuonomeutente@legalmail.it

PASSWORD: tuapassword

RICHIESTA AUTENTICAZIONE: si

CONNESSIONE SSL: si

SERVER SMTP: sendm.cert.legalmail.it

PORTA: 25 oppure 465

IMAP RICEZIONE: mbox.cert.legalmail.it

PORTA IMAP RICEZIONE: 995 oppure 993

 

Configurazione Gaveira per casella @pec.libero.it

USERNAME: tuonomeutente@pec.libero.it

PASSWORD: tuapassword

RICHIESTA AUTENTICAZIONE: si

CONNESSIONE SSL: si

SERVER SMTP:  mail.postacert.it.net

PORTA: 465

IMAP RICEZIONE: mail.postacert.it.net

PORTA IMAP RICEZIONE: 993


 

Controllo Nuovi Messaggi nella Cartella Posta in Arrivo e lettura Ricevute Fatture Elettroniche

Menu’ Email -> Controllo Nuovi Messaggi PEC

vengono scaricate ed analizzate solo le informazioni relative ai messaggi segnati come “non letti”, per saperne di più su come scaricare le informazioni sullo stato di consegna delle fatture elettroniche consulta la guida: Leggere le ricevute di ritorno delle Fatture Elettroniche ed acquisirne lo stato (scartata con motivo / consegnata)

 

 


Non hai una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) ? Puoi rivolgerti ai gestori presenti nell’ Elenco pubblico dei gestori PEC pubblicato dall’Agenzia per l’Italia Digitale


 

GUIDE CORRELATE:

 

 

Scroll to Top